Prendersi cura di un figlio o di un familiare disabile comporta una completa dipendenza nella gestione dei bisogni essenziali; ciò richiede alla famiglia un grandissimo impegno organizzativo e spesso delle rinunce.

CASAAIUTO nasce per dare un aiuto concreto alle famiglie delle persone con grave disabilità intellettiva e neuromotoria, fornendo servizi socio-sanitari e assistenziali a domicilio per permettere alle famiglie di affidare con tranquillità il proprio congiunto a professionisti competenti che lo accudiscano e si occupino dei suoi bisogni.

[torna su]

La proposta della fondazione: il progetto CASAAIUTO

Casaiuto è un progetto di FMC pensato per dare in aiuto concreto alle famiglie delle persone con grave disabilità intellettiva e neuromotoria, fornendo un servizio di “baby sitting” a domicilio, qualificato e personalizzato, che permetta alle famiglie di affidare con tranquillità il proprio congiunto a persone selezionate e competenti ad accudirlo ed occuparsi dei suoi bisogni, ma la condizione di disabilità grave si caratterizza nel quotidiano per l’assenza di autonomia, che rende necessario estendere il servizio di baby sitting anche alla fascia adulta. Fondazione Mantovani Castorina Onlus ha ideato questo progetto insieme alla cooperativa PAXME, esperta nella gestione a domicilio delle diverse complessità delle persone fragili, per sostenere le famiglie nella quotidianità, permettendo loro di ritagliarsi spazi e momenti da dedicare a se stessi per commissioni quotidiane o per riposarsi.

L’adesione al servizio di Casaiuto di Fondazione Mantovani Castorina permette quindi di accedere, con prezzi vantaggiosi, a molteplici servizi alla persona gestiti dalla cooperativa PAXME che sceglierà la figura più idonea per ogni singolo caso.

[torna su]

A chi si rivolge

Il progetto CASAAIUTO si rivolge alle famiglie che vivono quotidianamente la disabilità intellettiva e neuromotoria di un componente familiare: un bambino o una persona di età adulta. L’adesione al servizio di Casaiuto di Fondazione Mantovani Castorina permette a queste famiglie di accedere, con prezzi vantaggiosi, ai molteplici servizi alla persona erogati dall cooperativa PAXME.

Quali servizi sono disponibili

I servizi spaziano dal baby sitting all’assistenza domiciliare, dalla cura della persona (igiene personale, mobilizzazione, preparazione dei pasti,..) all’assistenza di carattere educativo e, ancora, servizi di fisioterapia e attività di neuropsicomotricità, supporto psicologico o di carattere sanitario, gestione della casa (pulizia dell’abitazione e della stanza, cambio letto e stiratura biancheria), disbrigo nelle pratiche burocratiche, trasporti o accompagnamento a visite mediche e ricoveri.

Costi agevolati
Per un massimo di 30 famiglie con persone con grave disabilità intellettiva e neuromotoria, FMC intende coprire le spese di iscrizione e di attivazione del servizio del call center per il primo anno (10 € mese- 120 € anno). Le famiglie che fruiscono del servizio salderanno alla fine del mese il valore delle prestazioni ricevute a costi agevolatiIl progetto CASAAIUTO si rivolge alle famiglie che vivono quotidianamente la disabilità intellettiva e neuromotoria di un componente familiare: un bambino o una persona di età adulta. L’adesione al servizio di Casaiuto di Fondazione Mantovani Castorina permette a queste famiglie di accedere, con prezzi vantaggiosi, ai molteplici servizi alla persona erogati dall cooperativa PAXME.

[torna su]

In quali zone è attivo il servizio Casaiuto

La cooperativa Paxme Domiciliare è attiva CASAAIUTO nei territori di Milano città (tutti i distretti), Milano 1, Milano 2, Monza e Brianza, Como, Varese, Lodi, Lecco e Bergamo (nei prossimi mesi i servizi verranno estesi anche in altre ASL Lombarde).

Come attivarlo

Le famiglie che intendono usufruire del servizio possono contattare DAMA, Fondazione Mantovani Castorina o direttamente Paxme. Verrà organizzato un primo incontro conoscitivo per definire la figura più idonea per ogni singolo caso, la possibilità di poter avere una continuità con un costo orario contenuto rispetto alle tariffe standard.
Al termine dell’incontro verrà rilasciato alla famiglia il numero di accreditamento che servirà per prenotare i servizi (almeno un giorno prima la data in cui desidera l’erogazione del servizio).

 

Aderisci ora

 

[torna su]