Festival delle Abilità. Arte Musica e Poesia per una cultura inclusiva

8 Set 2020 | News, Uncategorized

Il 19 e 20 settembre presso il Parco della Cascina Chiesa Rossa si aprirà il sipario sulla seconda edizione del Festival delle Abilità,  Una festa-festival dei talenti d’arte, musica e poesia per riscrivere l’immaginario della cultura contemporanea, per farci dimenticare il prefisso dis dalla parola disabili e promuovere una cultura dell’abilità.

Fondazione Mantovani Castorina FMC è l’ente promotore dI questa festa – evento a cui prenderanno parte 20 straordinari artisti e gruppi, tra scultori, poeti, pittori, attori, musicisti e maghi dei giochi di ombre, che il 19-20 settembre (dalle 16 alle 22) dimostreranno tutto il loro talento. Tra i protagonisti di questa edizione artisti e realtà di fama internazionale, come lo scultore Felice Tagliaferri, la ballerina/pittrice Simona Atzori e Fondazione Arnaldo Pomodoro, lo StreetArtist Davide Ratzo & Artkademy, la compagnia teatrale DopoLavoro Stadera, l’orchestra AllegroModerato InBand. E poi ancora il Teatro delle ombre con Anusc Castiglioni, il musicista e sarto Cheick Diattara, il Teatro Montessori & Brandao, il poeta Antonio Giuseppe Malafarina in talk con la docente universitaria Federica Millefiorini dell’Università Cattolica e il Laboratorio Silenzio e i bambini di Tog/Opendot. Tutti loro insieme a molte realtà milanesi che daranno vita a eventi performativi, laboratori e talk per portare gli spettatori a scoprire i talenti delle persone con e senza disabilità.

Tra i talk più importanti del weekend va segnalato quello dedicato al dibattito sul libro “Poesia” del giornalista Antonio Giuseppe Malafarina con la critica Federica Millefiorini, professoressa aggregata in Letteratura della disabilità e della marginalità presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. A inframmezzare l’evento, la voce di Lella Costa che darà lettura di alcune pagine del volume Poesia. Antonio Giuseppe Malafarina è anche il presidente della Fondazione Mantovani Castorina Onlus (FMC) dedicata alle persone con gravi disabilità ed ente promotore del Festival delle Abilità. FMC è nata per la volontà di un gruppo di genitori di persone con disabilità gravi, insieme a medici e professionisti che hanno deciso di mettere in campo le loro esperienze, le loro competenze e le loro forze, con l’obiettivo di affrontare in modo nuovo la visione della disabilità grave, rendendo concreto l’incontro e il lavoro di tutti.

Tutti i laboratori sono su prenotazione. Per rispettare uno stringente protocollo di sicurezza Covid, adottato dall’organizzazione del Festival, i laboratori per adulti e bambini sono ad ingresso limitato con controllo della temperature e registrazione o prenotazione online fino a esaurimento posti scrivendo una mail a c.bibliochiesarossa@comune.milano.it. Per le due sessioni di Yoga condotte dal maestro Gian Piero Carezzato, i praticanti dovranno utilizzare attrezzatura propria. Durante la pratica verrà dimostrato come il rispetto del proprio limite che consente di trasformare la propria soglia di difficoltà in #abilità e diventa opportunità di crescita.

Ecco gli eventi a entrata contingentata

Sabato 19 settembre
Felice Tagliaferri e Fondazione Arnaldo Pomodoro – Scultura
Laboratorio “Guarda! Vedo con le mani” – 17.00/19.00
Max 15 persone a laboratorio, durata laboratorio 2 h

Montessori & Brandao – Teatro per ragazzi
“Miss Stupisco e i Colori della Città!” – 16.30/17.30
Max 30 persone

Laboratorio Silenzio Silenziose Tracce – 17.00/18.30
Max 20 persone

Domenica 20 settembre
Felice Tagliaferri e Fondazione Arnaldo Pomodoro – Scultura
Laboratorio “Guarda! Vedo con le mani” – 17.00/19.00
Max 15 persone a laboratorio, durata laboratorio 2 h

Gian Piero Carezzato – Yoga
Yogabile – 16.30/17-30 e 17.30/18.30
Max 15 persone a pratica (è necessario portare con sé il proprio tappetino personale)

Anusc Castiglioni – Teatro
Laboratorio Nature d’ombra – 16.30/18.00
Max 15 persone

Piena accessibilità. Il Festival nasce come laboratorio per rendere l’arte accessibile e fruibile a ogni persona. Un linguaggio universale che trasmette emozione e può essere comunicata con i giusti strumenti. Con il sostegno della Fondazione Pio Istituto dei Sordi di Milano si realizzeranno iniziative accessibili grazie al servizio di interpretariato LIS condotto da Mita Graziano e di trascrizione automatica. La mostra fotografica #parolebuone dimostra come questa fruibilità può essere totale grazie a LIS, audiodescrizione e linguaggi semplificati adatti ad ogni condizione umana. Tutti gli eventi si connoteranno per una forte sinestesia, ovvero “percepisco assieme” (parola a noi cara rappresentata nel logo del festival) che renderà possibile la partecipazione a ogni persona, a prescindere dalla sua condizione.

Sul sito dell’evento  http://festivalabilita.org/  è disponibile il programma dettagliano con le presentazioni di tutti eventi. Chi non potrà partecipare potrà seguire on line l’intera manifestazione sulla pagina Youtube e Facebook del festival.